SOLARE
FOTOVOLTAICO
SOLARE
FOTOVOLTAICO
previous arrow
next arrow
Slider

Sistemi di Accumulo Fotovoltaico per un migliore utilizzo di Energia

Un Sistema di accumulo è un insieme di dispositivi, apparecchiature e logiche di gestione e controllo, funzionale ad assorbire e rilasciare energia elettrica, previsto per funzionare in maniera continuativa in parallelo con la rete con obbligo di connessione di terzi o in grado di comportare un’alterazione dei profili di scambio con la rete elettrica (immissione e/o prelievo).

I vantaggi in un sistema di accumulo

Utilizzare un sistema di accumulo per il proprio impianto fotovoltaico ci consente di ottenere numerosi vantaggi:

  • è in grado di diminuire considerevolmente l’impatto sulle spese elettriche (risparmio in bolletta)
  • è in grado di rendere l’utenza elettrica autosufficiente
  • è in grado, con accorgimenti progettuali, di avere energia elettrica ottimizzata per i carichi privilegiati

Sistema di accumulo in un impianto Grid Connected

Un sistema di accumulo integrato in un impanto Grid Connected, permette di aumentare l’autoconsumo differito, ossia la possibilità di accumulare l’elettricità prodotta tramite le batterie e utilizzarla in un momento successivo, per esempio la sera, quando il fotovoltaico non produce. Negli impianti grid connected con batterie di accumulo i flussi di consumo seguono un ordine specifico:

  1. l’utente attinge, in primo luogo, alla corrente prodotta dai pannelli fotovoltaici;
  2. Se, al momento della richiesta di erogazione di corrente elettrica, l’impianto non produce, l’utente attinge all’energia stoccata precedentemente nel sistema di accumulo (batterie);
  3. Quando le batterie sono scariche l’utente preleva l’energia dal servizio di fornitura elettrica nazionale.

Fotovoltaico per Aziende

Smaltimento Amianto

Fotovoltaico Residenziale

Contattaci

Regole tecniche per i sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici

I sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici devono seguire precise regole tecniche per l’attuazione delle disposizioni relative all’integrazione di sistemi di accumulo di energia elettrica nel sistema elettrico nazionale, ai sensi della Delibera 574/2014 e 642/2014 dell’Autorità per l’Energia e le regole tecniche pubblicate in seguito dal GSE.

L’utente che ha già installato un impianto fotovoltaico e vuole aggiungere un sistema di accumulo per prima cosa deve scegliere un sistema conforme alle norme di connessione rispettivamente per gli impianti in bassa e media tensione. In secondo luogo, l’utente, entro 60 giorni, deve formalizzare la modifica del suo impianto presso il gestore di rete e il GSE, attraverso una nuova richiesta di connessione per inserire il sistema di accumulo.

Il sistema di accumulo per impianti fotovoltaici può essere installato sull’impianto di produzione secondo tre diverse configurazioni, individuate dalle norme CEI, che si differenziano in base alla modalità di carica e al posizionamento elettrico dello stesso:

  • Configurazione 1: Monodirezionale lato produzione;
  • Configurazione 2: Bidirezionale lato produzione;
  • Configurazione 3: Bidirezionale post-produzione.

Non rientrano nella definizione di sistema di accumulo i sistemi utilizzati in condizioni di emergenza (UPS) che entrano in funzione solo in corrispondenza dell’interruzione dell’alimentazione dalla rete elettrica per cause indipendenti dalla volontà del soggetto che ne ha la disponibilità.